Nuovo importante peggioramento alle porte

Emissione ore 22:30
Nella giornata di domani sera è previsto il passaggio di una saccatura che provocherà un nuovo peggioramento delle condizioni meteorologiche.

Correnti a 300 hPa (circa 9’500 metri di quota).

La situazione prevista per domani sera è relativamente incerta riguardo all’esatta localizzazione dei fenomeni più intensi. In queste situazioni, infatti, le precipitazioni risultano abbondanti a ridosso delle Alpi e delle Prealpi a causa dell’azione di sbarramento prodotta dai rilievi sulle correnti da SSE. L’intensità delle correnti, sia in quota che nei bassi livelli, condiziona la dislocazione delle zone con maggiori precipitazioni.

Precipitazioni previste dalle 12 di martedì 6 alle 12 di mercoledì 7

Le valli con dislocazione favorevole all’ingresso delle correnti saranno quelle maggiormente interessate dalle precipitazioni. La presenza di rilievi molto elevati farà si che il sollevamento orografico sia davvero importante (si passa dai circa 200 metri del lago fino ai 4’000 e oltre delle Alpi in pace decine di km). Dalla Val Strona fino alle valli del locarnese sono quindi attese le precipitazioni più abbondanti.
La presenza dei primi rilievi prealpini (come il Campo dei Fiori ad esempio) favorirà anch’essa una situazione di sbarramento. Con correnti non troppo sostenute le precipitazioni possono concentrarsi soprattutto in queste zone a ridosso delle Prealpi. Con correnti più veloci i nuclei principali possono invece essere dislocati nelle zone alpine.

Correnti previste a 950 hPa (circa 780 m)